-Start-     -Texte-     -Suche-     -Verweise-     -Gästebuch-     -Kontakt-          english
Inquietudine

Simboli vuoti
E odore di stanze chiuse
Ricordi di sangue e silenzio
E noi…

Figli di un dono così grande
E così fragile
La schiavitù della carne
La mia inquietudine

Sottili equilibri
Sospesi sul nulla e poi
La ruggine sulle labbra
E noi…

Figli di un dono così grande
E così fragile
La schiavitù della carne
La mia inquietudine

Sottile come tela di ragno
La mia inquietudine densa di catrame
E’ il mio respiro



[Fehler melden]       [Druckversion]