-Start-     -Texte-     -Suche-     -Verweise-     -Gästebuch-     -Kontakt-          english
Tu che passi

Ci saran giorni
senza minuti e secondi
e grandi spazi fatti di fiori e fuochi fatui.
Saremo una foto su una parete di marmo
un nome una data che si andrà consumando.
E tu che passi regalami un sorriso
sarò la lacrima che scende
sul tuo triste viso.
Ci saran giorni
fatti di lunghi silenzi
sguardi indifferenti
guardami e dimmi a cosa pensi.


[Fehler melden]       [Druckversion]